Monviso 24H

Monviso 24 h, dall’alba al tramonto

Mostra Fotografica – collettiva –
Fotografie di Fulvio Beltrando, Filiberto Comba, Patrizia Galliano – Parole di Sabrina Castello –
A cura di Bruna Genovesio
(Stampe su FOREX, dimensioni: 70X100)

La mostra vuole raccontare, nell’arco delle 24 ore, i mutamenti più o meno evidenti di una montagna speciale e simbolica: il Monviso, con il suo paesaggio circostante, catturata in un’immagine e sottoposta allo scandire del tempo che la culla dall’alba al tramonto. Immagini che restituiscono, attraverso diversi punti di vista, il divenire di esse nel tempo che, seppur breve, trascorre inesorabile e lascia memoria attraverso i segni visibili dei suoi
cambiamenti. Tante “vedute” affascinanti che aprono ad uno spettacolo della natura, invitano ad una riflessione sull’iconografia del paesaggio nell’arte e sull’uso della fotografia digitale come mezzo espressivo. Un progetto che nasce inchinandosi di fronte alla maestosità del Re di Pietra, così com’è anche stato definito il Monviso, ovvero la montagna più alta delle Alpi Cozie (3.842 m s.l.m.). Un lavoro di ricerca che ha spesso fatto incontrare gli autori, Fulvio Beltrando, Filiberto Comba e Patrizia Galliano per andare a fotografare questa montagna che, sin dall’inizio del Seicento, tanto ha catturato l’attenzione di uomini e donne che se ne sono interessati e innamorati, con la comune ammirazione verso tale grandezza.